Raggi UVA e UVB

sunelements.at-Blogbeitrag-UVA-und-UVB-Strahlen-was-kann-man-tun-damit-Pflanzen-keinen-Sonnenbrand-bekommen

Cosa si può fare per evitare che le piante si scottino a causa dei raggi UVA e UVB?

Gli esperti di piante e gli appassionati di giardinaggio sono d’accordo: il sole è l’elisir di lunga vita che favorisce in modo significativo la crescita di piante fiorite e verdi e le mantiene in salute per molto tempo. La parola magica è fotosintesi. Questo processo avviene nelle foglie convertendo l’anidride carbonica e l’acqua in glucosio. Viene prodotto ossigeno, essenziale per la respirazione cellulare e rilasciato nell’ambiente.

Tuttavia, in determinate circostanze, le piante devono anche affrontare le conseguenze negative di una luce solare eccessiva. I raggi UVA e UVB contenuti nella luce solare provocano un aumento dei radicali dell’ossigeno. La conseguenza indesiderata è la scottatura delle foglie e degli steli, chiaramente riconoscibile anche dai non addetti ai lavori a causa delle macchie marroni. Riduce la crescita della pianta e può addirittura causarne la morte. Le piante in vaso che vengono portate all’esterno dai proprietari in primavera dopo un lungo inverno o le piantine in serra sono particolarmente colpite. Per farli acclimatare al nuovo ambiente, è quindi consigliabile farli prima acclimatare alla stagione all’aperto in un luogo ombreggiato o semi-ombreggiato per circa una o due settimane.

Vai sul sicuro con la serra

Le condizioni nella serra sono leggermente diverse, in quanto il vetro filtra già gran parte dei raggi UVA e UVB grazie alle sue proprietà specifiche e garantisce una distribuzione più uniforme della luce e del calore. In particolare, le serre con elementi in vetro smerigliato, come quelle di SunElements, migliorano questo effetto, riducendo l’intensità della luce incidente e ottimizzando il controllo della temperatura. Tuttavia, le piante all’interno continuano a ricevere luce sufficiente per uno sviluppo sano e una fotosintesi efficace.

La qualità ottimale della serra in vetro smerigliato dipende anche da altri fattori. Queste includono le condizioni climatiche e le esigenze individuali. Anche la posizione gioca un ruolo fondamentale. La serra è comunque parzialmente all’ombra o è esposta al sole cocente dalla mattina alla sera? Queste sono domande importanti a cui tutti dovrebbero rispondere prima di costruire una serra. A seconda della situazione iniziale, sono possibili opzioni con vetri completamente o solo parzialmente satinati (anche il vetro acrilico fornisce protezione). Se necessario, si possono ottenere ulteriori miglioramenti grazie all’uso di ventilatori e all’installazione strategica di finestre.

Conclusione: l’utilizzo di vetri satinati o acrilici per le serre è un’opzione efficace per ridurre i raggi UVA e UVB, in particolare nelle aree soleggiate, a tutto vantaggio delle piante. La ricompensa per questo approccio strategico sono rese ricche e un affascinante splendore floreale che ti delizierà per tutta l’estate.

Carrello
Torna in alto